Accedi al sito
Serve aiuto?

Processo edilizio » Coperture » Isolamento interno

Tutte le superfici dell’edificio interagiscono termicamente con l'ambiente circostante, ma è soprattutto il tetto ad incidere sugli scambi termici complessivi della costruzione.
Oggi è possibile ridurre questi scambi indesiderati (dispersioni termiche invernali, surriscaldamento estivo) isolando termicamente il tetto con materiali specifici. Per quanto riguarda l’isolamento termico del tetto occorre fare una distinzione tra:
isolamento termico di sottotetti abitabili;
isolamento termico di sottotetti non abitabili
Per quanto riguarda i sottotetti abitabili lo strato isolante può essere inserito al di sotto della struttura portante, soluzione ideale per l’isolamento di tetti preesistenti, oppure sopra di essa, di più facile esecuzione e ideale per gli edifici nuovi. Se si interviene dall'interno della copertura è probabile che si abbia condensazione.
Vengono prodotti freni al vapore che hanno un coefficiente di permeabilità al vapore maggiore rispetto alla barriera e permettono dunque un determinato passaggio di vapore.
La quantità di acqua che può formarsi all'interno del coibente va calcolata in modo che sia possibile la sua rievaporazione nel periodo estivo.
Per la protezione dal calore estivo è opportuno tenere presente che sono due i fattori più importanti: l'inerzia termica della copertura e la sua eventuale ventilazione. Al fine di avere una elevata inerzia termica e quindi una bassa trasmittanza termica periodica YIE, è utile innanzitutto impiegare per la copertura una struttura portante pesante, in legno, in laterocemento o C.A.
In secondo luogo utilizzare materiali coibenti a base di legno, fibre o il sughero poiché hanno una bassa diffusività termica (conducibilità termica / densità x calore specifico).
Nel caso invece dell’isolamento termico di sottotetti non abitabili, con copertura isolata e ventilata, lo strato di isolamento può essere applicato sull’estradosso del solaio di copertura dell’ultimo piano dell’edificio.
Si è soliti gettare un massetto di alcuni centimetri sopra l’isolamento per rendere agevole l’utilizzo del piano sottotetto. 
 

Info Contatti

Tarlao geom. Gianpietro
Via Aquileia,26/1
33100 - Udine
Udine - Italia
C.F. / P.Iva: TRLGPT53E23Z600I / 00446140303
Tel: +39043221209 - +39 3284133553
Fax: +390432503152
info@studiogeometratarlao.eu

Social Share